lunedì 22 agosto 2016

Spaghetti con la bottarga

Una ricetta di una semplicità imbarazzante e di un'essenzialità esagerata..sia per quanto riguarda i pochissimi ingredienti che la compongono e sia per quanto riguarda la velocità d'esecuzione..il tempo di cottura della pasta, anzi, anche meno! Perfetta quindi in Estate quando , a causa delle temperature torride, insopportabili e afose (almeno qui da me in Sicilia) che non invogliano a stare a lungo ai fornelli, si ha voglia di piatti rapidi ma senza rinunciare al gusto;).
Questa ricetta che mi accingo a postare è stata realizzata con la bottarga di muggine acquistata in Sardegna in occasione del mio ultimo viaggio..una sorta di souvenir, prezioso per il sapore che conferisce alle preparazioni nelle quali viene utilizzata e dal profumo e dal gusto unico:)).
In commercio esiste la bottarga intera, fatta essiccare, spesso venduta sottovuoto il cui sapore è più forte e quella già grattugiata conservata in barattolo dal gusto più delicato..i puristi consigliano la prima, con la quale nella cucina sarda vengono realizzati primi piatti ( a parte la semplice ed essenziale pasta base con la bottarga, questa viene aggiunta per dare un tocco in più ad un piatto di spaghetti con cozze e arselle in bianco o solo cozze o solo arselle sempre in bianco o altri primi piatti di mare realizzati in bianco) o la famosa insalata preparata con carciofi sardi spinosi a fette sottili e scaglie di bottarga di muggine e un filo di olio extravergine d'oliva.
La ricetta che propongo è quella base..ciò che si avverte qui è il sapore della bottarga..non vi è alcun fronzolo, solo olio extravergine d'oliva (di ottima qualità naturalmente) e un'ottima bottarga di muggine..altro elemento essenziale e direi tassativo sono degli spaghetti di ottima qualità trafilati al bronzo cosichè possano raccogliere e trattenere tutto il condimento..nient'altro..tutto qui....una ricetta spartana ma che ho assaggiato più volte tanti anni fa (quindi per me riveste un certo valore affettivo) preparata da mia madre e i cui passaggi, pochi e semplicissimi sono fondamentali per una perfetta riuscita del piatto.

Ingredienti: (dose per 1 persona)

100 gr di spaghettini trafilati al bronzo di ottima qualità
circa 20 gr di bottarga di muggine di ottima qualità
un dito scarso di bicchiere di olio extravergine d'oliva di ottima qualità
sale per l'acqua di cottura della pasta

Mentre gli spaghetti cuociono.....
versare in una padella di adeguate dimensioni l'olio extravergine d'oliva nelle quantità indicate, e fare scaldare appena..... aggiungere la bottarga di muggine grattugiata (io non l'ho aggiunta tutta ma ho lasciato da parte un terzo) e mescolare bene con un cucchiaio di legno in modo che si venga  a creare una sorta di cremina (nb: l'olio deve appena scaldare).





Scolare gli spaghetti al dente e farli saltare in padella con il fuoco acceso finchè risultano perfettamente amalgamati al condimento...aggiungendo la bottarga rimasta e altra a piacere...




So che la foto non rende affatto, a prima vista verrebbe da dire che il piatto è asciutto e non dice niente.
Eppure (e mi prendo la responsabilità di quanto scrivo) vi posso assicurare che non è affatto così, anche perchè posso giudicare avendolo mangiato io stessa, ed io sono una molto critica che non sopporta i piatti asciutti e con poco condimento..
Infatti:
la quantità di olio utilizzata (non olio semplice ma insaporito con la bottarga!) condisce alla perfezione questa quantità di spaghetti, che risultano umidi al punto giusto senza risultare comunque pesanti.
Potrebbe sembrare una semplice pasta con olio ma non è affatto così, è molto ma molto di più!
Un piatto dal profumo e dal gusto unico che solo assaggiandolo ci si rende conto della sua bontà nonostante la foto, è vero, non dice granchè:(
Esistono versioni con aglio, peperoncino...altre con burro, con aggiunta di acqua di cottura della pasta...questa invece è semplicissima..mia madre sostiene che qui il sapore della bottarga non viene coperto da altro ma è esaltato al massimo in quanto si sposa benissimo con dell'ottimo olio extravergine d'oliva (e vi garantisco che è proprio così;).

Con questa ricetta partecipo al contest  Un souvenir nel piatto della mia cara amica Consuelo del blog I biscotti della zia


10 commenti:

  1. Grazie cara Rosy di avere postato questa semplice, meravifgliosa ricetta...sai che non l'ho mai fatta??? Ora non ho più scuse, complimenti per l'accurata descrizione!!!Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore a te cara Cristina per aver apprezzato questa semplicissima ed essenziale (ma gustosa)ricetta:))se hai a disposizione della bottarga di muggine ti consiglio vivamente di provarla in quanto veramente buona pur nella sua imbarazzante ed enorme semplicità:))grazie mille inoltre per i complimenti sei sempre carinissima:)).
      Tanti baci anche a te:))

      Elimina
  2. Grazie Rosy x avermi regalato questa spaghettata :-P non sai come vorrei poter fare anche l'assaggio :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Consuelo si tratta di un piatto veramente semplicissimo,essenziale e spartano la cui bontà deriva direttamente dalla scelta di un'ottima materia prima,a partire dalla scelta degli spaghetti,tassativamente di ottima qualità trafilati al bronzo,un'ottima bottarga di muggine e dell'ottimo olio extravergine d'oliva!
      Grazie di cuore a te per averlo apprezzato sei sempre carinissima:)).
      Un bacione:))

      Elimina
  3. È un souvenir squisito che ho appena ricevuto, in versione intera da grattugiare, e siccome mi piace ma non sono esperta di cucina di mare, seguirò la tua ricetta già domani (oggi riso ihih). Grazie Rosy e in bocca al lupo (di mare?) per ilcontest :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elle mi fa veramente piacere che hai a disposizione la bottarga di muggine nella sua forma migliore e che quindi hai la possibilità di replicare la ricetta.Si tratta di un piatto di una semplicità estrema e imbarazzante ma davvero gustoso,fammi poi sapere se ti è piaciuto;)).
      Un bacione,grazie mille a te per la fiducia e crepi il lupo:)))

      Elimina
    2. Cara Rosy, il giorno dopo lo scorso commento è successo che... nel sacchetto ricevuto la bottarga non c'era! Quando l'ho recuperata l'ho messa via e non ci ho più pensato, tanto sarei partita presto. Oggi finalmente ho provato a fare la tua ricetta ed è venuta buonissima! Ho raddoppiato le dosi, forse ci andava un cucchiaio di olio in meno, ma è andata bene lo sesso: ci abbiamo sbriciolato dentro il pane carasau e abbiamo fatto la scarpetta! Grazie per la ricetta buonissima :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Mai mai assaggiata mia cara Rosy devo veramente rimediare perché mi incuriosisce parecchio !!! Come stai Maria amica ?? Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  5. * mia amica (scusa l'errore)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia io sto bene,grazie:)) e spero che anche per te valga altrettanto e che tua sorella stia meglio...fammi sapere:))Per quanto riguarda gli spaghetti con la bottarga ti consiglio vivamente di provarli in quanto nonostante la loro estrema e imbarazzante semplicità sono davvero gustosissimi,fammi poi eventualmente sapere:)).
      Un forte abbraccio anche a te:)))

      Elimina